logo Patto per la lettura
copertina di RECLAIM POETRY

RECLAIM POETRY

la campagna 2023 di Cheap per il Patto per la lettura

​​Un nuovo intervento inedito, realizzato da CHEAP per Patto per la Lettura di Bologna, la rete coordinata dal Comune di Bologna /Settore Biblioteche e Welfare Culturale che promuove libri, attività, servizi, voci, progetti, luoghi, occasioni, incontri intorno alla lettura nel territorio.
Quest’anno i manifesti di CHEAP, il progetto di arte pubblica su poster, portano nello spazio pubblico RECLAIM poetry. il diritto alla poesia come esperienza quotidiana.

Con questa campagna, CHEAP e Patto per la lettura intendono esplicitare la funzione sociale della poesia, connotare la lettura come esperienza collettiva, decostruire lo stereotipo della lettura come fatto individuale, invitare a riscoprire la poesia attingendo gratuitamente al patrimonio depositato nelle Biblioteche di Bologna, dichiarare la poesia come diritto nell'esperienza quotidiana di tutt*.

Nelle biblioteche è conservato un patrimonio simbolico anche sotto forma di poesia: il progetto di CHEAP per il Patto per la Lettura di Bologna invita a riscoprire un genere a volte poco frequentato, sottolineandone il carattere contemporaneo, le inclinazioni politiche, la natura sociale, la semantica transfemminista. RECLAIM your poetry è, in questo senso, la rivendicazione di una parola poetica radicale.

Le biblioteche che immaginiamo sono spazi pubblici a cui accedere per diritto, in controtendenza alle dinamiche di privilegio ed esclusione che permeano ogni aspetto della nostra vita sociale. Luoghi in cui sono a portata di mano i saperi, cioè quegli strumenti indispensabili per produrci nell'atto di ragione del prendere una posizione. Gate tra il passato e il futuro, sono archivi che dovremmo attraversare per riformulare nuovi immaginari” commenta CHEAP. “Da questa visione parte il nostro invito a riscoprire le biblioteche, a rifrequentare la poesia e leggerla come parola contemporanea, capace di raccontare il nostro tempo in maniera radicale.


CHEAP street poster art è un progetto di arte pubblica, un collettivo, uno sguardo non obiettivo. Nata a Bologna nel 2013, CHEAP ha curato e realizzato interventi di public art a base di carta: il paste up, cioè l'utilizzo di carta e colla, è sia la tecnica indagata dal progetto che una dichiarazione d'intenti in termini di dedizione all'effimero e ricerca del contemporaneo come temporaneo. Esperienza fluida, situazionista e tagliente, CHEAP agisce una riappropriazione dello spazio pubblico e lo fa infestando i muri di poster, ridefinendo nuovi linguaggi visivi contemporanei, generando inaspettati dialoghi con chi attraversa e abita l'ambiente urbano. 



Le parole di RECLAIM POETRY
sono quelle di

Antonella Anedda Historiae, Einaudi

Margaret Atwood Esercizi di potere, Nottetempo

Silvia Bre
Le campane, Einaudi

Chandra Livia Candiani
La bambina pugile, ovvero La precisione dell’amore, Einaudi

Upile Chisala
Tulsa studies in Women’s Literature, V. 42 n. 2

Cristina Torres Càceres
Cristina Torres-Càceres

Diletta D'Angelo
Defrost Interno, Interno Poesia

Parwana Fayyaz Quaranta nomi, Aguaplano

Mariangela Gualtieri Bestia di gioia, Einaudi

Wissal Houbabi @wiho_by_bee

Mohja Kahf
E-mail da Shahrazad: poesie scelte, Aguaplano

Viola Lo Moro Cuore Allegro, Giulio Perrone Editore

Meena Kandasamy Ms Militancy, Navayana Publishing

Jamila Woods The offing, «Blk Girl Art», v. 5

Maram al-Masri Ciliegia rossa su piastrelle bianche, Liberodiscrivere

Simone Marcelli Pitzalis Menelique Magazine, n. 5: «Diaspora»

Roberta Marrero Todo era por ser fuego. Poemas de chulos, trans y travestis , Continta me tienes

Klaus Miser
Pescara Babylon, Collana Isola

Nikki Giovanni
Selected poems , HaperCollins Publishers

Stella Nyanzi  No roses from my mouth. Poems from prison, Ubuntu reading group

Ama Asantewa Diaka Hungry, Leadingladiesafrica e Woman, eat me whole

Karen Press Pietre per le mie tasche, Donzelli

Laura Pugno I nomi, La Nave di Teseo

June Scialpi Il Golem. L’interruzione, Fallone editore

Arundhathi Subramaniam A una poesia non ancora nata, Interno poesia

Kae Tempest The book of traps and lessons, Caroline

Ida Vitale Tempo insoluto, Ensemble

Warsan Shire Benedici la figlia cresciuta da una voce nella testa, Fandango



I luoghi di RECLAIM POETRY
: 55 bacheche in

Corte Galluzzi
Via Cà Selvatica
Via del Pratello
Via Irnerio
Via Laura Bassi
Via Sant’Isaia
Via Ugo Bassi
Via Zamboni
Via di Casaglia
Via Mascarella
Via Marchesana
Via San Felice


Le precedenti campagne con Cheap:
Vocidalverboleggere 2020
Eccentriche 2021
Non leggere qui  2022


CHEAP street poster art | www.cheapfestival.it | info@cheapfestival.it | +39 347 372 9600
Alcuni manifesti del progetto sono in vendita online su https://bit.ly/CHEAP_shop oppure a Bologna, da Igor Libreria in via Santa Croce 10 all'interno di Senape Vivaio Urbano


Le foto nella gallery sono di Margherita Caprilli @margheritacaprilli