Vagabondare a Berlino

intervista a Gian Piero Piretto

Quando

In occasione dell’anniversario della caduta del muro di Berlino (9 novembre 1989) la Fondazione Gramsci Emilia-Romagna desidera condividere l’intervista, a cura di Matteo Cavalleri, fatta a Gian Piero Piretto in occasione della sua ultima pubblicazione Vagabondare a Berlino. Itinerari eccentrici tra presente e passato (Raffaello Cortina Editore, 2020).

Gian Piero Piretto è stato docente di Cultura russa e Metodologia della cultura visuale alla Statale di Milano, ed è uno dei più importarti studiosi italiani di cultura sovietica.

Il suo recente volume costituisce un’occasione molto interessante, perché Berlino e l’oggetto muro sono al centro di un Progetto europeo Breaching the Walls. We do need education! del quale la Fondazione è capofila e che vede il coinvolgimento di altri 5 partner internazionali.

Breaching the Walls vuole costruire una narrazione polifonica - che mette in positiva tensione paradigmi memorialistici differenti, che si costruiscono in aree geopolitiche diverse - sulla memoria della caduta del muro e, parallelamente, innescare un percorso di rielaborazione rappresentativa di quella memoria in grado di coinvolgere anche le nuove generazioni.

Organizzatore