copertina di GdL sulla letteratura araba contemporanea
Gruppo di lettura

GdL sulla letteratura araba contemporanea

Un gruppo di lettura in presenza alla Biblioteca Cabral dedicato alla letteratura araba contemporanea.

Il Gdl si propone di leggere insieme alcuni grandi capolavori della letteratura araba contemporanea: Miramar di Najib Mahfuz, La stagione delle migrazioni a nord di Tayeb Salih, La porta del sole di Elias Khoury, Corriere di notte di Hoda Barakat, Canna di bambù di Suad al Sanousi.

Il gruppo è coordinato da Maria Elena Paniconi (docente di Lingua e letteratura araba, Università di Macerata) con la partecipazione di Francesca Biancani (Storia e istituzioni del Medio Oriente, Università di Bologna) e Martino Lovato, esperto di letteratura arabe e mediterranee.

La partecipazione è libera, gratuita e aperta a tutti. In collaborazione con l'Associazione Hayat.

Prossimo incontro

Mercoledì 12 ottobre 2022 h.
17
per parlare di Un dettaglio minore di Adania Shibli (La Nave di Teseo, 2021)

Per comunicare la partecipazione scrivere a amicabr@comune.bologna.it

Sta leggendo
Un dettaglio minore

di Adania Shibli

copertina di Un dettaglio minore
Dove trovo questo libro a Bologna?
Altri libri letti
  • L'uomo che arava le acque di Hoda Barakat
  • Miramar di Najib Mahfuz
  • La stagione della migrazione a Nord di Tayeb Salih
  • Le stagioni di Zhat di Sonallah Ibrahim
Abstract

Questa storia inizia durante l'estate del 1949, un anno dopo la guerra che i palestinesi chiamano Nakba, la catastrofe - che ebbe come conseguenza l'esodo e all'espulsione di oltre 700.000 persone - e che gli israeliani celebrano come la Guerra d'indipendenza. Alcuni soldati israeliani attaccano un gruppo di beduini nel deserto del Negev, uccidendo tutti tranne un'adolescente. La ragazza viene catturata, stuprata, uccisa e sepolta nella sabbia. Molti anni dopo, ai giorni nostri, una donna di Ramallah prova a decifrare alcuni dettagli che aleggiano attorno a quell'omicidio. È colpita da quel delitto a tal punto da trasformarlo in un'ossessione, non solo a causa dell'efferatezza del crimine, ma perché è stato commesso esattamente venticinque anni prima il giorno in cui è nata. Adania Shibli sviluppa due narrazioni che si sovrappongono e, in trasparenza, evocano un presente che non può prescindere da ciò che è stato. Con una prosa tagliente e inquietante, "Un dettaglio minore" va al cuore di un'esistenza segnata dall'annullamento e dalla privazione di sé, com'è la vita nella Palestina occupata, rivelandoci quanto sia ancora difficile riunire i frammenti di una narrazione rimasta troppo a lungo nascosta nelle pieghe della storia.