logo Patto per la lettura
copertina di GRULLE
Gruppo di lettura

GRULLE

Contatti Via Santa Croce, 10 c/o Senape Vivaio Urbano , 40122 Bologna igor.libreria@libero.it Sito web

GRULLE è il gruppo di lettura LGBT di Bologna promosso dalla Libreria IGOR

Si incontra ogni primo martedì del mese alle 19 presso la Libreria IGOR per condividere la passione per i libri e le storie. Gli incontri sono liberi e aperti a chiunque voglia partecipare.
Ad ogni incontro verrà scelto il libro del mese successivo, tutte le informazioni QUI

Si può partecipare anche senza aver letto il libro, per dare una opinione o per essere invogliati a leggerlo.

Prossimo appuntamento

6 febbraio h. 19 con la lettura di ADDIO A BERLINO di Christopher Isherwood | Adelphi


Sta leggendo
Addio a Berlino di Christopher Isherwood
copertina di Addio a Berlino
Dove trovo questo libro a Bologna?
Altri libri letti
  • In Italia sono tutti maschi di Luca De Santis e Sara Colaone
  • P., la mia adolescenza trans di Fumettibrutti
  • Nella casa dei tuoi sogni di Carmen Maria Machado
  • Chiedi perdono di Ann-Marie MacDonald
  • Correndo con le forbici in mano di Augusten Burroughs
  • La Sibilla di Silvia Ballestra
  • Carmilla di Joseph Sheridan Le Fanu
  • La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera di Alberto Ravasio
  • La statua di sale di Gore Vidal
  • Il giovane mungo di Douglas Stuart
  • Divorzio di velluto di Jana Karšaiová
  • Le cattive di Camila Sosa Villada
  • A cosa servono gli amori infelici di Gilberto Severini
  • Dolore minimo di Giovanna Cristina Vivinetto
  • Fun home. Una tragicommedia familiare di Alison Bechdel
  • Ernesto di Umberto Saba
  • Latte arcobaleno di Paul Mendez
  • Brevemente risplendiamo sulla terra di Ocean Vuong
  • L'amante del vulcano di Susan Sontag
  • La città dei vivi di Nicola Lagioia
  • La casa sul lago di David James Poissant
  • Ragazza, donna, altro di Bernardine Evaristo
  • Una vita come tante di Hanya Yanagihara
  • Me parlare bello un giorno di David Sedaris
  • La linea del colore di Igiaba Scego
  • Storia di Shuggie Bain di Douglas Start
  • I grandi sognatori di Rebecca Makkai
  • Le ore di Michael Cunningham
  • La pioggia prima che cada di Jonathan Coe
  • Disobbedienza di Naomi Alderman
  • Amado mio – Atti impuri di Pier Paolo Pasolini
  • Ladra di Sarah Waters
  • Ho paura Torero di Lemebel, Pedro
  • Ultimo giro al Guapa di Saleem Haddad
  • Perché essere felici quando puoi essere normale? di Jeanette Winterson
  • Non mentirmi di Philippe Besson
  • La locanda degli amori diversi di Ito Ogawa
  • Middlesex di Jeffrey Eugenides
  • Il potere del cane di Thomas Savage
  • Pomodori verdi fritti di Fannie Flagg
  • La lingua perduta delle gru di David Leavitt
  • Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
  • La sinfonia dell'addio di Edmund White
  • Mr Loverman di Bernardine Evaristo
  • Febbre di Jonathan Bazzi
  • Blue di Kiriko Nananan
  • Parlarne tra amici di Sally Rooney
  • Sud di Mario Fortunato
Abstract
«Io sono una macchina fotografica con l'obiettivo aperto» dichiara l'alter ego di Christopher Isherwood arrivando nell'autunno del 1930 a Berlino. Un obiettivo - si può aggiungere - inesorabile, attraverso il quale partecipiamo come dal vivo ai suoi incontri nel cuore pulsante di una Repubblica di Weimar che si avvia al suo fosco tramonto: da un'eccentrica, anziana affittacamere alla sensuale Sally Bowles, aspirante attrice un po' svampita, a Otto, ombroso proletario diciassettenne, a Natalia Landauer, rampolla di una colta famiglia ebrea dell'alta società. Tra cabaret e caffè, tra case signorili e squallide pensioni, tra il puzzo delle cucine e quello delle latrine, tra file per il pane e le manifestazioni di piazza, tra crisi economica e cupa euforia, Isherwood mette in scena «la prova generale di una catastrofe» e ci fa assistere alla resistibile ascesa del nazismo.
Tutti i Gruppi di Lettura