logo Patto per la lettura
29 gennaio 2022, 14:30 @Selene Centro Studi- ricerca coreografica e formazione danza, Via Paleotto, Bologna

Il sentiero di Camille

Laboratorio di studio e ricerca artistica a partire dal pensiero di Donna Haraway a cura di Selene Centro Studi Ekodanza e Isabella Pinto

Il sentiero di Camille è un laboratorio indipendente di studio, ricerca e traduzione corporea del pensiero immaginifico e fantascientifico di Donna Haraway, ideato da Selene Studi Ekodanza con la partecipazione di Isabella Pinto - attivista, docente a ricercatrice indipendente, coordinatrice del Master di Studi e Politiche di Genere dell’Università Roma Tre e fondatrice dell’Atelier Narrazioni IAPh - Italia.

Con un approccio innovativo e indipendente, che combina pratiche di ascolto-studio, lettura diffrattiva, esperienza ed azione, si chiede al libro Chthulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto, e in particolare alla fabula speculativa dellə Camille: quali possibilità ci offre l’immaginazione per percorrere la nostra epoca?

PROGRAMMA

  • 1° week-end a cura di Isabella Pinto
    - 29 gennaio 14:30-17:30
    - 30 gennaio 10:30-13:00
    Laboratorio teorico-pratico in presenza** condotto da Isabella Pinto.
    Parole «lascia passare»: guardare, morire
     
  • 2° week-end a cura di EkoDanza
    - 5 Febbraio 14:30-17:30
    - 6 Febbraio 10:30-13:00
    Proposta di pratiche, traduzioni corporee e invito alla ricerca a partire dalle parole e i concetti emersi dalla precedente lezione teorica. Uno spazio-tempo per fare esperienza dei temi cardine, attraverso la facilitazione delle artiste di ekodanza e momenti di rielaborazione e ricerca artistica personale. In presenza**.
     
  • 3° week-end a cura di Isabella Pinto
    - 19 febbraio 14:30-17:30
    - 20 febbraio 10:30-13:00
    Laboratorio teorico-pratico in presenza** condotto da Isabella Pinto.
    Parole «lascia passare»: raccogliere, raccontare
     
  • 4° week-end a cura di Ekodanza
    - 5 marzo 14:30-17:30
    - 6 marzo 10:30-13:00
    Proposta di pratiche, traduzioni corporee e invito alla ricerca a partire dalle parole e i concetti emersi dalla precedente lezione teorica. Uno spazio-tempo per fare esperienza dei temi cardine, attraverso la facilitazione delle artiste di ekodanza e momenti di rielaborazione e ricerca artistica personale. In presenza**.

Lista delle letture 
- D. Haraway, Chthulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto, Nero Edizioni, Roma 2019.
Letture che ci aiuteranno a pensare-con, danzare-con, raccontare-con Donna Haraway
- C. L. Candiani, Questo immenso non sapere. Conversazioni con alberi, animali e il cuore
umano
, Einaudi, Torino 2021 (poesie scelte)
- D. Haraway, Saperi situati: la questione della scienza nel femminismo e il privilegio di una
prospettiva parziale
, in Ead. Manifesto cyborg. Donne, tecnologie e biopolitiche del corpo
(1991), trad. it. L. Borghi, Feltrinelli, Milano 1995, pp. 103-134.
- U. K. Le Guin, The Carrier Bag Theory of Fiction (1986), traduzione italiana inedita a cura di I. Pinto.
- A. Tsing, Il fungo alla fine del mondo. La possibilità di vivere nelle rovine del capitalismo
(2015), Keller, Rovereto 2021, pp. 57-69; pp. 353-363.


Deadline iscrizioni martedì 25 gennaio 2022
Numero minimo di partecipanti: 10
** Qualora le condizioni legate alla pandemia da COVID-19 lo richiedano, le
organizzatrici si riservano la possibilità di ridefinire e/o riprogrammare le modalità di
svolgimento del corso

Maggiori info: www.ekodanza.it | www.danzabologna.org