copertina di Freewear Academy - Le Parole di Tuttз

Freewear Academy - Le Parole di Tuttз

Nuova edizione del progetto per realizzare una collezione streetwear ispirata alla letteratura e alla produzione culturale transfemminista.

Freewear è un modello di formazione con le nuove generazioni dedicato alla filiera della moda streetwear progettato da baumhaus.

La prima edizione (2019-2021) - promossa in collaborazione con l’ente di formazione professionale Ciofs Fp/Er e Kilowatt - ha portato alla realizzazione di Bswitch, una collezione gender neutral e inclusiva, ispirata al rione della Bolognina. In quasi due anni di lavoro, più di 30 ragazz* hanno ideato, prototipato e realizzato un’intera collezione, lavorando in gruppi di lavoro dedicati - tra le altre cose - a strategia, design, sartoria, modellistica e comunicazione.

La nuova edizione si chiama Le parole di tuttз ed è finanziata grazie al Bando “Insieme per la Scuola” di Fondazione del Monte. Baumhaus coinvolgerà un nuovo gruppo di ragazz* nella realizzazione di una collezione streetwear ispirata alla letteratura e alla produzione culturale transfemminista. La scelta dei testi sarà realizzata di concerto con il Patto per la Lettura di Bologna, una rete eterogenea di realtà della città di Bologna che ha l’obiettivo di promuovere in modo continuativo, trasversale e strutturato la lettura e la conoscenza in tutte le loro forme. Dopo una prima fase dedicata all’approfondimento e alla discussione collettiva, l* partecipant* individueranno 6 parole di riferimento che diventeranno il punto di partenza per l’ideazione e la progettazione grafica della collezione di streetwear, composta da 6 capi scelti direttamente dal gruppo di lavoro.

Insieme alla capsule, lз partecipanti ideeranno un prodotto editoriale inedito in collaborazione con la casa editrice Canicola e l’illustratrice Martina Sarritzu, per dare ancora più voce alle parole scelte. Un evento pubblico porterà in città i capi realizzati dallз partecipanti che saranno distribuiti tramite i canali individuati con la rete di partner nel corso del progetto.

Questa nuova edizione di Freewear propone un nuovo modo di fare formazione che dalla moda si apre alle culture femministe e a nuove tecniche di produzione multimediale. Lo streetwear diventa quindi immaginario da costruire, indossare e rivendicare, valorizzando il potenziale creativo e i linguaggi delle nuove generazioni.


Freewear Academy - Le Parole di Tuttз è promosso da baumhaus società cooperativa grazie al contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna nell’ambito della call “Insieme nella Scuola”.

Coordinamento progettuale baumhaus
Partner: Bologna Biblioteche/Patto per la Lettura Bologna - Comune di Bologna; Martina Sarritzu; Canicola edizioni; Giulia Selmi (Progetto Alice); Gomito a Gomito - sartoria in carcere; Speculative Design Hub - Italian Institute for the Future; Nicoletta Landi
Coordinamento di Collezione: Ksenija Savicevic (Etik Wear)
N° partecipanti: 16 (classi IV dell’IPSAS Aldrovandi Rubbiani, trasversali alle sezioni Moda,
Grafica ed Economico)


contenuto inserito il 24 mag 2022
In copertina:

Free Wear (2019-2021)_ ph Michele Lapini