cover of

Artemisia in Pinacoteca

Letture, riletture, immagini e visioni. Un percorso a cura di Alessandra Sarchi alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. 

A partire dal 24 febbraio 2022, la Pinacoteca Nazionale di Bologna ospiterà un percorso suddiviso in 6 incontri che si svolgeranno il giovedì pomeriggio h 17 dal titolo Artemisia in Pinacoteca. Letture, riletture, immagini e visioni a cura di Alessandra Sarchi e realizzato in collaborazione con Fondazione Cineteca di Bologna, nell’ambito del Patto per la lettura di Bologna.

Artemisia Gentileschi (1593-1653) è una delle prime artiste donne presenti nella storia dell’arte. Di Artemisia la Pinacoteca Nazionale di Bologna conserva il dipinto intitolato Susanna e i vecchioni (1652), che offre lo spunto per l’avvio di un percorso articolato. Accompagnati da Alessandra Sarchi - scrittrice, storica dell’arte e traduttrice - si intende esplorare la figura della pittrice attraverso il romanzo di Anna Banti pubblicato nel 1947. Dal testo di Banti, che per molti versi delineava una figura ben diversa da quella individuata dal marito, lo storico dell’arte Roberto Longhi, è scaturita un’ininterrotta fortuna dell’artista, sia per le sue luttuose vicende biografiche sia per la qualità della pittura stessa che si pone in dialogo con le vette del Seicento. Artemisia è diventata così un’icona e un mito. Analizzarne le componenti permetterà di cogliere come nell’arco di mezzo secolo sia cambiata l’attenzione verso il ruolo delle donne nella storia e nella storia dell’arte.

Il percorso intende proporre letture, riletture, confronti, immagini e visioni attraverso una pratica attiva di formazione, conoscenza e scambio, all’interno delle sale del museo, circondati dalle opere d’arte. Sei gli incontri, tutti al giovedì, tutti gratuiti, ad eccezione della proiezione del film in Cineteca, suddivisi tra fine febbraio e aprile, a cadenza bisettimanale e della durata di circa 2 ore l’uno. Nell’occasione, sotto la guida delle storiche dell’arte della Pinacoteca, saranno proposti anche brevi momenti di approfondimento dedicati ad altre opere presenti nella collezione.

La Pinacoteca Nazionale di Bologna è il museo che conserva una delle raccolte più prestigiose del patrimonio artistico della città. A partire dalla mostra Antonio Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca, che si concluderà il 20 febbraio prossimo, la direzione del museo ha inteso rinnovare la propria presenza nel tessuto culturale della città esplicitando il legame delle collezioni conservate con la storia culturale della città di Bologna ed è in quest’ottica che si inserisce anche questa iniziativa che ha l’obiettivo di far vivere il museo ai cittadini come un’esperienza che, a partire dal patrimonio, vuole offrire ai visitatori nuove opportunità di conoscenza: una proposta trasversale articolata su diversi linguaggi e narrazioni - opere d’arte, letture, cinema - realizzata in collaborazione con altre realtà culturali del territorio.

La Pinacoteca ha dunque aderito al Patto per la lettura di Bologna - la rete delle realtà cittadine che hanno come obiettivo la promozione della lettura e della conoscenza - con l’intento di portare/riportare cittadini e cittadine a frequentare e riabitare il museo e a viverlo come un luogo partecipato e familiare, aperto e accessibile per un pubblico ampio e diversificato, luogo di incontro, scambio e confronto.

INFO
I posti disponibili sono massimo 20.
Per partecipare è necessario inviare una mail a pin-bo.urp@beniculturali.it
Necessari green pass rafforzato e mascherina FFp2.

CALENDARIO

giovedì 24 febbraio h 17 - presentazione dell’opera e del percorso
giovedì 3 marzo h 17 proiezione del film Artemisia - Passione estrema di Agnès Merlet, 1997 alla Sala Cervi  Cineteca, Via Riva Reno 72. 
giovedì 17 marzo h 17
giovedì 31 marzo h 17
giovedì 14 aprile h 17
giovedì 21 aprile h 17 incontro con Laura Desideri, fino a poco tempo fa direttrice della Bbiblioteca del Gabinetto Vieusseux di Firenze. Laura Desideri insieme a Fausta Garavini ha curato il Meridiano Mondadori dedicato a Anna Banti - Romanzi e racconti

LIBRI/LETTURE

- M. Garrard, The image of the female hero in the italian baroque art, Princeton University Press, 1991
- Artemisia di Alexandra Lapierre; traduzione di Doriana Comerlati, Milano, Mondadori, 1999
- I Gentileschi. Orazio e Artemisia di K. Christiansen e J. Mann - Catalogo della Mostra tenuta a Roma, New York e Saint Louis nel 2001-2002, Skira 2003
- Lettere, Artemisia Gentileschi; precedute da Atti di un processo per stupro a cura di Eva Menzio; con un saggio di Annemarie Sauzeau Boetti e uno scritto di Roland Barthes, Milano, Abscondita, 2004
- Un doppio destino: su Artemisia di Anna Banti in Nello stesso tempo. Saggi di letteratura e politica di Susan Sontag, a cura di Paolo Dilonard e Anne Jump, Mondadori 2008
- La passione di Artemisia di Susan Vreeland, Neri Pozza 2009
- Quando anche le donne si misero a dipingere di Anna Banti, Milano, Abscondita, 2011
- Artemisia di Anna Banti (varie edizioni tra cui Milano, SE 2015 con uno scritto di Attilio Bertolucci)
- Gentileschi padre e figlia di Roberto Longhi, con uno scritto di Mina Gregori, Milano, Abscondita, 2011
- Romanzi e racconti di Anna Banti; a cura e con un saggio introduttivo di Fausta Garavini; con la collaborazione di Laura Desideri, Milano, Mondadori, 2013
- L. Nochlin, Perché non ci sono state grandi artiste, Castelvecchi 2014
- Artemisia e il suo tempo - Catalogo della Mostra tenuta a Roma nel 2016-2017, Skira 2016
- Le disobbedienti: storie di sei donne che hanno cambiato l'arte di Elisabetta Rasy, Milano, Mondadori, 2020
- Le donne a cui penso di notte di Mia Kankimäki, Neri Pozza 2021
- Artemisia Gentileschi 1593-1652 di Tiziana Agnati, Giunti 2021
- Lettere di Artemisia. Edizione critica e annotata con quarantatre documenti inediti a cura di Francesco Solinas; con la collaborazione di Michele Nicolaci e Yuri Primarosa, Roma: De Luca editori d'arte, 2011

Tutti i libri/letture proposte sono disponibili al prestito nelle Biblioteche di Bologna e/o in vendita nella libreria della città.

Alessandra Sarchi è nata a Brescello (Reggio Emilia) nel 1971 e vive a Bologna. Ha studiato storia e critica d’arte alla Scuola Normale di Pisa e ha conseguito, nella stessa materia, un dottorato di ricerca a Ca’ Foscari, Venezia. Ha vissuto e lavorato in Francia e negli Stati Uniti. A Bologna è stata consulente presso il Museo Civico Medievale e la Fondazione Federico Zeri.
Ha scritto diversi libri - tra cui ricordiamo i più recenti, Il dono di Antonia, Einaudi 2020 e La felicità delle immagini. Cinque esercizi di lettura di Moravia, Volponi, Pasolini, Calvino, Celati, Bompiani Overlook, Milano 2019 e numerosi racconti pubblicati in diverse riviste e antologie collettive, fra cui Nell’occhio di chi guarda. Scrittori e registi di fronte all’immagine, a cura di C. Bertoni, M. Fusillo, G. Simonetti (Donzelli 2014); Watt 3,14, a cura di L. Luccone (Oblique 2013); Dylan Skyline. Dodici racconti per Bob Dylan, a cura di F. Tuena (Nutrimenti 2015). Collabora a numerose testate, Alias, il supplemento culturale de Il Manifesto, la Lettura del Corriere della Sera, Doppiozero.it, laricerca.loescher.it, www.leparoleelecose.it. Nel 2021 assieme a Federica Fracassi ha realizzato VIVE! Storie di eroine letterarie che si ribellano al loro tragico destino un podcast del Corriere della Sera.

Artemisia in Pinacoteca a cura di Alessandra Sarchi è promosso da Pinacoteca Nazionale di Bologna in collaborazione con Fondazione Cineteca di Bologna nell'ambito del Patto per la lettura di Bologna.

PINACOTECA NAZIONALE DI BOLOGNA
Via Belle Arti 56, Bologna
www.pinacotecabologna.beniculturali.it

CINETECA DI BOLOGNA - Sala Cervi 
Via Riva Reno 72, Bologna
www.cinetecadibologna.it

PATTO PER LA LETTURA DI BOLOGNA
www.pattoletturabo.it
#PattoletturaBO @PattoLetturaBO

Contenuto inserito il 28 mar 2022 — ultimo aggiornamento il 19 mag 2022