logo Patto per la lettura
Per me significa vivere la vita degli altri stando seduto sul divano, che per la mia zero sbatti.

Giovanna Costilorf 32 anni, legge
Fuori controllo. Un'antropologia del cambiamento accelerato di Thomas Hylland Eriksen, Einaudi.

Leggere è la continuazione dei sogni ma ad occhi aperti. Ok, ma il manuale della lavastoviglie?

Francesca Franzoni 50 anni, legge
Il crollo della mente bicamerale e l'origine della coscienza di Julian Jaynes, Adelphi.

Leggere è respirare.

non visionario 52 anni, legge
Topeka school di Ben Lerner, Granta

Leggere è trovare ispirazione per la vita di ogni giorno, e magari per quello che scriverò.

Luca Gamberini poeta 33 anni, sta leggendo
Ciò che l’inferno non è di Alessandro D’Avenia, Mondadori 2014 cartaceo

Incontrare storie, viaggiare nel tempo e nello spazio, approfondire. Permettere alla storie di tessere una rete tra i lettori che diventano così una comunità: leggere non è un solo un'azione individuale e quando diventa collettiva aumenta le sue potenzialità.

F. Z. facilitatrice 30 anni, sta leggendo
Furore di John Steinbeck Bompiani, prima edizione del 1940, ristampa del marzo 2019.

Leggere per me è vedere se e come gli altri hanno più testa di me.

Saverio 52 anni, sta leggendo
Martin Eden di Jack London, Feltrinelli.

Leggere è vita, curiosità, desiderio, divertimento, voglia di costruire basi solide. Non leggo per noia o per far passare il tempo. Leggere per me è proprio una scelta, un atto volontario per ascoltarmi nel profondo.

Ilaria Gandolfi fondatrice e volontaria Bibli-os' 48 anni, sta leggendo
Cambiare l'acqua ai fiori di Valérie Perrin, e/o 2019.

È una tregua da me stessa.

Cristina, musicista 46 anni, sta leggendo
Il Racconto dell'ancella di Margaret Atwood, Ponte alle Grazie 2019.

Leggere è come trovare nuovi amici.

Gianluca, consulente 59 anni, sta leggendo
Piccoli suicidi tra amici di Arto Paasilinna, Iperborea.

Leggere è come una droga! Non esiste momento libero da impegni senza lettura di un libro, giornale, rivista. Ogni lettura è un viaggio in mondi che già conosco o in quelli che non conosco e che imparo a conoscere. Leggere, così come nuotare, mi da un senso di grande potenza mentale e fisica.

Monica super nuotatrice 55 anni, sta leggendo
Maltempo di Mariolina Venezia, Einaudi 2018.

Leggere è modificare le distanze fra me e il non me.

Ghedo 53 anni, sta leggendo
Il tempo delle festa di Furio Jesi,  Nottetempo 2013.

Leggere è mantenere viva la parte più importante di me.

Francesco, problematico 45 anni, sta leggendo
Arricchimento: una critica della merce di Luc Boltanski, Il Mulino 2019.

Leggere è tensione all’altrove.

Patrizio, 50 anni, sta leggendo 
Un ignobile individuo di James Purdy, Einaudi 1968 e La grande sera di Giuseppe Pontiggia, Mondadori 1989

Leggere è come il cioccolato: ti crea dipendenza e quando inizi non riesci più a smettere.

Agata, essere vivente 11 anni, sta leggendo
Ho sognato la cioccolata per anni di Trudi Birger, Piemme.

Leggere traduce in parole il silenzio della mia anima.

Rossella Franzese, insegnante 51 anni, sta leggendo
La sindrome degli antenati di Anne Ancelin Schutzenburger, De Renzo Editore 2004.

Leggere è evasione e rifugio.

Alberto, gattaro 48 anni, sta leggendo
Fabrizio Lupo di Carlo Coccioli, Marsilio 2012.

Leggere è apprendere parole nuove e modi di dire. Leggere è anche imparare ad immaginare e sognare.

Maddalena, simpatica 19 anni, non sta leggendo ma vorrebbe iniziare Piccole Donne di Louisa May Alcott.

Leggere è cultura e conoscere cose nuove.

Caterina, studente 16 anni, sta leggendo
Follie di Brooklyn di Paul Auster 2005.

Leggere per me è indispensabile, fonte di benessere e piacere.

Giuliana, curiosa 73 anni, sta leggendo
Trilogia d'amore e di guerra di Abraham B. Yehoshua, Einaudi.

Leggere è conoscere come altri hanno fatto esperienze della vita e le rimandano, ognuno con modalità diverse, scrivendo. Leggendo mi arricchisco dei punti di vista degli altri.

Cristina insegnante e mamma 47 anni, sta leggendo
La bussola delle emozioni: dalla rabbia alla felicità, le emozioni raccontate ai ragazzi di Alberto Pellai e Barbara Tamborini, Mondadori 2019.

Leggere è liberatorio.

Matilde studentessa 25 anni, sta leggendo
“The economist”

La cosa che faccio quando posso scegliere tra leggere e fare altro.

Guido 45 anni, sta leggendo
Grand Canyon di Martha McPhee, Einaudi 1998

Leggere è vivere altre vite, indirizzare le mie curiosità verso lidi insospettati.

Marina, amante del bello 44 anni, sta leggendo
Passavamo sulla terra leggeri di Sergio Atzeni, Ilisso 2000

Leggere è informazione. Integrazione. Curiosità epocali.

Tino pensionato 79 anni, sta leggendo
Tristram Shandy di Laurence Sterne, Mondadori 2016.

Leggere è libertà di immaginare.

Maia, ginnasta 13 anni, sta leggendo
C'è un cadavere in biblioteca di Agatha Christie, Mondadori

Leggere è visitare altri mondi, immergermi dentro storie e scoprire nuovi modi di pensare.

Fabrizio ottimista 48 anni, sta leggendo
1977 di David Peace, Il Saggiatore 2013

Leggere è scoprire mondi e vite diverse dalla mia.

Massimo, impiegato 51 anni, sta leggendo
Limonov di Emmanuel Carrère, Adelphi 2011

Leggere è un peso per gli occhi, una piuma per il cuore.

Mariangela 46 anni, sta leggendo
Il coraggio del pettirosso di Maurizio Maggiani, Feltrinelli

Per me leggere è come salire una montagna da scalare ogni giorno; e' come guardare un paesaggio.

Nora 7 anni, sta leggendo
Io sono Blop di Hervé Tullet, Electakids

I libri, le letture. Questione di vita! Da sempre, e a questo punto dei miei giorni, ancora dono immenso, prezioso e caro.

Rosetta Masi 74 anni, sta leggendo
Al giardino ancora non l'ho detto di Pia Pera, Ponte alle Grazie

Perdermi e non ritrovarmi per un po’. Questo è leggere per me.

Veronica 45 anni, sta leggendo
La coscienza imbrigliata al corpo. Diari 1964-1980 di Susan Sontag, Nottetempo 2019

Leggere è tornare a una domenica pomeriggio di tanti anni fa. Sdraiata sul sofà, ho iniziato e finito di leggere Le avventure di Tom Sawyer. Essere tutt'uno con la storia e il mondo raccontati: è quello che ancora cerco quando inizio un libro.

Claudia 50 anni, sta leggendo
Il rumore del mondo di Benedetta Cibrario, Mondadori 2018

Leggere è avvicinarsi a se stessi e, tra le righe, scattarsi le più belle fotografie...

Simone Bordoni data scientist 45 anni, sta leggendo
Le sette morti di Evelyn Hardcastle di Stuart Turton, I Narratori delle Tavole 2018

Leggere è un rifugio, una scoperta, una mappa per la vita.

Eleonora 30 anni, sta leggendo
4321 di Paul Auster

Leggere è nutrimento!

Valentina Barone 40 anni, sta leggendo
Il silenzio delle ragazze di Pat Barker, Einaudi

Leggere è respirare, conoscere, scoprire, sognare, emozionarmi. Leggere è vivere mille vite al giorno.

la Sere legge 40 anni, sta leggendo
Principianti di Raymond Carver

Leggere è un viaggio continuo dentro vite che non sono la mia. Un modo per essere come sono ed andarne fiera. Scoprire me stessa tramite le parole altrui.

Lionmary 31 anni, sta leggendo
Una stanza tutta per sé di  Virginia Woolf

Leggere è conoscere realtà nuove, sapere, imparare e anche un ottimo rimedio per rilassarsi.

Paolo 55 anni, sta leggendo
L'istituto di Stephen King, Sperling & Kupfer 2019.

Leggere è vita, quotidianità, aria che respiro. Un modo di ampliare i miei orizzonti, per connettermi con altri luoghi e altre persone. Leggere è conoscenza, presa di posizione e cultura. Per me è importante per rimanere aggiornata su ciò che mi accade intorno e per prendere fiato e rilassarmi dopo una brutta giornata.

Francesca Gozzoli 21 anni, sta leggendo
Molto mossi gli altri mari: romanzo di Francesco Longo Bollati Boringhieri 2019.

Evadere Crescere Viaggiare Scoprire Emozionarmi Vivere

Laura 46 anni, sta leggendo
Fedeltà di Marco Missiroli, Einaudi 2019.

Leggere vuol dire allontanarsi dallo stress della vita quotidiana, concedersi del tempo per entrare a fondo in un altro mondo e respirare un’aria calma e tranquilla.

Maya Sabattini 17 anni, sta leggendo
Via col vento di Margaret Mitchell

Leggere è vivere in mille luoghi, parlare lingue diverse, avere amici veri, non essere mai soli, non avere mai paura.

Barbara 44 anni, sta leggendo
Storia di May piccola donna di Beatrice Masini, Mondadori 2019

Vivere altre vite. Abitare altri luoghi. Conoscere persone. Commuovermi. Emozionarmi. Divertirmi.

Vincenzo 59 anni, sta leggendo
Mussolini ha fatto anche cose buone di Francesco Filippi, Bollati Boringhieri 2019

Leggere mi apre un portale pieno di parole.

Classe 1 A primaria Monterumici 6 anni, sta leggendo
Hai mai visto Mondrian? di Alessandro Sanna, Artebambini 2005

Talmente bello - sempre, comunque, a prescindere - che persino leggere questa frase che sto scrivendo adesso, una frase che più o meno so già come andrà a finire, è una delle cose migliori che mi accadranno oggi.

Zumba 46 anni, sta leggendo
Storie vere e verissime di Ermanno Cavazzoni, La nave di Teseo 2019

Leggere è conoscenza per oltrepassare i limiti anche del mio immaginario.

Paola Pizzoli Donati 65 anni, sta leggendo
Strade perdute: viaggio sentimentale sulle vie che hanno fatto la storia di Alessandro Vanoli
Feltrinelli 2019

Leggere è cercare nuovi confini, più larghi. Trovare senso diverso a parole vecchie.Trovare pezzetti di me in storie di altri. Perdermi in strade che non avrei mai percorso.

Lots 60 anni, sta leggendo
Vite di uomini non illustri di Giuseppe Pontiggia, Mondadori

Abitare nell'animo altrui.

Francesca 27 anni, sta leggendo
Il posto di ognuno di Maurizio De Giovanni, Einaudi 2012

Leggere per me è terapeutico, diminuisce lo stress e migliora la memoria.

Roxi 66 anni, sta leggendo
Patria di Fernando Aramburu, Guanda 2017

Leggere è evasione, leggere è libertà.

Andrea 28 anni, sta leggendo
Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, Einaudi

Leggere è un abbraccio chiuso dal libro.

Marcella 46 anni, sta leggendo
L'orso che non c'era di Oren Lavie, E/O

Leggere è conoscere Margherita, Gaia, Chiara, Rossella, Marta, Benedetta, Federica, Giulia, Ilaria, Elena, Francesca, Elisabetta, il loro vissuto, la loro personalità.

Cristiana 31 anni, sta leggendo
La collina del vento di Carmine Abate Mondadori, 2012

E' un viaggio meraviglioso in altri mondi in altri sentimenti, un modo per fotografare l'universo e farlo proprio, io leggo tanta poesia credo sia come percorrere strade inesplorate, emozionarsi, ridere piangere pensare.

Angi 56 anni, sta leggendo
L'amore o quasi di  Catherine Dunn

Leggere è un'esigenza, come il dovere respirare.

Topodibiblioteca 43 anni, sta leggendo
Benedizione di Kent Haruf, NN Editore 2015

Leggere è stupendo.

Kyra l'elfo 54 anni, sta leggendo
Le maree di Kitrhup di David Brin, Nord 1985

Leggere è evadere dalla realtà, leggere è conoscere la realtà.

Claudio 73 anni, sta leggendo
Il Mulino del Po di Riccardo Bacchelli

Riflessione, solitudine, arricchimento. Quando leggo sono altrove, penso a me nel libro, con il libro, rispetto al libro, fuori dal libro. Leggere è scoprire se stessi e avvicinarsi agli altri, riempirsi di vite altrui, paesaggi sconosciuti, profumi lontani. Leggere è concedersi una pausa dal vortice del tempo.

Ila-lili 30 anni, sta leggendo
Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

Leggere è fuga, conoscenza, apertura al mondo.

Laura 47 anni, sta leggendo
Il diritto di opporsi di Bryan Stevenson, Fazi Editore

Leggere è il momento in cui sono in tanti luoghi, conosco persone, imparo cose...

Patty Patrizia 58 anni, sta leggendo
Com'era verde la mia valle di Richard Llewellyn

Leggere è aprire un varco verso universi paralleli e poterci sbirciare dentro.

Sergio 30 anni, sta leggendo
Ubik di Philip K. Dick

Leggere è vivere innumerevoli vite.

annosaquestione 34 anni, sta leggendo
Il problema dei tre corpi di Liu Cixin, Mondadori

Leggere è vitale.

Sara, feticista della carta 39 anni, sta leggendo
Il suo corpo e altre feste: racconti di Carmen Maria Machado, Codice 2019

Nutrimento, scoperta, riflessione, desiderio, passione, ricerca, viaggio.

Anita Andersen 37 anni, sta leggendo
Autobiografia di una rivoluzionaria di Angela Davis

È una cosa indispensabile è un bellissimo passatempo inoltre è ciò che mi fa meno pensare quando ho dei dispiaceri facendomi entrare in mondi fantastici. 

Lore 69 anni, sta leggendo
Casa Tyneford di Natasha Solomons, Neri Pozza, 2020

Capire me stesso, gli altri, il mondo. Di conseguenza proporre la lettura è aprire questo mondo bellissimo anche agli altri.

Carlo 25 anni, sta leggendo
Madame Bovary di Gustave Flaubert

Salvezza.

acido-x-n 51 anni, sta leggendo
Da Minosse a Omero. Genesi della prima civiltà europea di Louis Godart, Einaudi, 2020

Leggere è dedicarsi il proprio tempo sottraendolo al rumore.

Alessio 40 anni, sta leggendo
In alto a sinistra di Erri de Luca, Feltrinelli

Leggere è avere infinite vite differenti.

Veronica 40 anni, sta leggendo
Just kids di Patti Smith, Feltrinelli

Incontrare vite possibili e perdermi in voci altrui.

TRAME LIBRERIA 58 anni, sta leggendo
La linea del colore di Igiaba Scego, Bompiani 2020

Leggere è un motivo per restare in vita.

Blu 18 anni, sta leggendo
Acqua salata di Jessica Andrews, NNE 2020

Vivere vite che non sono la mia. Emozionarmi. Ridere e piangere. Contenere in una singola vita migliaia di vite alternative. Leggere è come respirare: indispensabile.

Tata Simona 49 anni, sta leggendo
Patria di Fernando Aramburu, Guanda 2017

Evasione, conoscenza, apertura mentale.

Donatella 54 anni, sta leggendo
L'anno nuovo di Juli Zeh, Fazi,2019

Leggere è il richiamo della foresta, il ritorno alla me bambina, alle storie ascoltate, all’immaginazione, alla libertà. Leggere è andarsene per mondi lontani e imparare a capire quelli vicini. Leggere è stare in compagnia anche da soli e condividere emozioni e microcosmi con altre lettrici e lettori.

Giada 39 anni, sta leggendo
Non ti preoccupare di Mahsa Mohebali, Ponte33 2015

Mi immergo, esploro, nuoto dentro una trama e riemergo quasi sempre diversa.

Maddalena 34 anni, sta leggendo
La Superba di lja Leonard Pfeijffer, Nutrimenti, 2018

Leggere è conoscenza e arricchimento che ci vengono da altre voci. Leggere è esplorazione, andare avanti restando fermi. Leggere è rifugio per l'anima quando non trova le parole per esprimersi.

Martina 28 anni, sta leggendo
Il critico come artista di Oscar Wilde

Entrare in altre vite, ripercorrere la mia vedendola da altri punti di vista, ampliare la visione di come cose, persone, luoghi, possono essere percepiti, entrare in contatto con universi diversi e non immaginabili in altro modo e sentire il fluire del tempo in maniera diversa, una meravigliosa compagnia.

Alins 63 anni, sta leggendo
Elena Nessuno di Rea Galanaki, Crocetti 2003

Vivere avventure diverse dalla mia. Immergermi in vite totalmente differenti, sperimentare situazioni che non mi sono mai capitate, provare sentimenti mai provati, mettermi nei panni di persone molto diverse per situazione, carattere, scelte, bisogni, schemi mentali, esperienze. Essere qualcun altro per in po' di tempo.

Antonella Di Bello 50 anni, sta leggendo
La famiglia Aubrey di Rebecca West, Fazi 2018

Leggere è indagare dentro di me, esplorare lontano da me. 

agave 34 anni, sta leggendo
Amiche mie di Silvia Ballestra, Mondadori 2014

Leggere per me è scegliere, è amore per la conoscenza, è amare la propria curiosità. Leggere mi fa sentire in pace e mi fa viaggiare nel tempo e nello spazio. Leggere significa anche costruire una visione critica della realtà o delle realtà altre. Amare la lettura è un dono: non tutti lo hanno.

Giovanna, docente 44 anni, sta leggendo
La politica del terrore: stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna: per un atlante delle stragi naziste in Italia, a cura di Luciano Casali e Dianella Gagliani, L'ancora 2008

Leggere è, automaticamente, sentirsi letti.

Stefano M. 31 anni, sta leggendo
Vite coniugali di Bernard Quiriny, L'Orma 2019

Leggere è accedere a esistenze alternative alla mia.

Elena 37 anni, sta leggendo
Macchine come me e persone come voi di Ian McEwan, Einaudi 2019

È viaggiare e fermarsi, conoscere e conoscersi, è un tempo parallelo, economico, efficace, efficiente; è trovare un amico, trovarne mille, il mezzo per comprendere chi c’è stato prima, chi c'è adesso e chi potrebbe esserci dopo. È avere mille occhi e creare mille sogni. È un privilegio.

Erbetta Verdeggiante 22 anni, sta leggendo
Shantaram di Gregory David Roberts, Neri Pozza 

È parte del tempo vita, che posso passare da sola o in compagnia, in compagnia del libro o condividerlo con altri. È curiosità soddisfatta. È emozione, scoperta, novità, conferma, dubbio che arriva, conoscenza, passione, divertimento, riflessione... Leggere è un luogo da abitare che cambia con le stagioni della vita.

Lucia 61 anni, sta leggendo
Il sussurro del mondo di Richard Powers, La nave di Teseo 2019

Leggere è un appuntamento fisso al quale non voglio mancare.

Michela 50 anni, sta leggendo
Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi, Longanesi

Rallentare, meditare esserci.

AMBRA 41 anni, sta leggendo
M: il figlio del secolo di Antonio Scurati, Bompiani

La lettura - in quanto atto di ampliamento dei saperi - è uno tra i principali attrezzi contenuti in quella cassetta che serve quotidianamente per interpretare ciò che ci circonda e scegliere da che parte stare.

Vittorio Giannitelli 34 anni, sta leggendo
Femmine di Andrea Long Chu, Nero edizioni 2020

Proiettarmi verso gli altri, oltre i confini reali, virtuali e immaginari.

svalilla 42 anni, sta leggendo
Pyongyang Blues di Carla Vitantonio

Sete di sapere, infinita curiosità. Momento solo per me. Entusiasmo della scoperta, condivisione. Feticismo dell’oggetto, creatività, sollievo nel trovare affinità. Gratitudine. Amore per il bello. Possibilità.

Irene 37 anni, sta leggendo
Pyongyang blues di Carla Vitantonio

Leggere è la vita, stimolare l'immaginazione e la mia creatività.

Acquolina 37 anni, sta leggendo
La casa degli spiriti di Isabel Allende e Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald

Tutto.

Aubrey 35 anni, sta leggendo
Il formaggio e i vermi: il cosmo di un mugnaio del '500 di Carlo Ginzburg

...un atto "fisico", che circoscrive il tempo, ridisegna lo spazio e a volte (dato che mi piace leggere ad alta voce anche solo per me) riequilibra anche il respiro. ...una serie di finestre mentali infinite spalancate su un mare di possibilità.

Marianna Balducci (#chidisegna) 34 anni, sta leggendo
Inventario di alcune cose perdute di Judith Schalansky, edizioni Nottetempo

Leggere è il più profondo dei guilty pleasure.

Paola 38 anni, sta leggendo
Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick

Leggere nutre curiosità, bisogno, voluttà, mancanza, vulnerabilità, resistenza e desiderio.

Francesca 32 anni, sta leggendo
La rabbia ti fa bella di Soraya Chemaly, HarperCollins, 2019

Leggo per conoscere, imparare, approfondire. Leggo per viaggiare, per perdermi altrove e poi ritrovarmi.

Giada 38 anni, sta leggendo
Il giardino di Derek Jarman, Nottetempo, 2019

Conoscere storie che non conoscerei mai altrimenti, partecipare a vite diverse dalla mia, ampliandola, crescere, ricevere ogni tanto quella giusta ispirazione che mi fa evolvere. Studiare e dialogare con me stessa. E da lì costruire un’identità sempre più capace di dialogare con altri.

Francesca S. 52 anni, sta leggendo
Ho sposato il mondo di Elsa Maxwell, Elliot 2013

Leggere è presenza di assenze.

Ross 38 anni, sta leggendo
Sul Risorgimento italiano di Karl Marx e Friedrich Engels

Leggere per me è più antidepressivo del Prozac. Più ansiolitico dello Xanax. Più antipiretico della Tachipi... vabbè, non esageriamo.

Orpo 44 anni, sta leggendo
Triste come lei di Juan Carlos Onetti, SUR 2017

Leggere è presenza di assenze.

Ross 38 anni, sta leggendo
Sul Risorgimento italiano di Karl Marx e Friedrich Engels

Leggere è l'àncora di salvezza dalla deriva.

Paz 36 anni, sta leggendo
Hitler di Giuseppe Genna

Voci dal verbo LEGGERE

Voci dal verbo LEGGERE è uno spazio di partecipazione per lettori e lettrici orgogliosi di leggere dove raccontare il piacere e il significato della lettura.

Grazie a un intervento di public art a cura di Cheap (giugno/ottobre 2020) le parole di lettori e lettrici sono diventate protagoniste sui muri della città: storie, esperienze, passioni, desideri per contagiare e promuovere la lettura. 

Diventa una delle voci

Racconta in 320 caratteri il tuo significato della lettura.

Ti chiediamo l'indirizzo mail per poterti contattare: non verrà mai pubblicato.

Verranno esclusi:

  • i contenuti offensivi, diffamatori o discriminatori
  • i contenuti a scopi commerciali
  • i contenuti già editi o citazioni da libri

Inviando i dati, si autorizza il Comune di Bologna ad utilizzare tutti i contenuti raccolti per alimentare l’area del sito dedicata a "Voci dal verbo leggere" e sui canali social ad esso collegati (leggi l’informativa)

Alcuni contributi saranno selezionati e rielaborati graficamente da Associazione Cheap e utilizzati per un’azione creativa sulle ex tabelle affissive cittadine. Per essi sarà richiesta successivamente la sottoscrizione di una specifica liberatoria.

Grazie dell'invio.

Per ulteriori informazioni, puoi scrivere a: pattoperlalettura@comune.bologna.it

oppure contattarci al numero +39 051 219 4757