Voci dal verbo LEGGERE | Émilie Gleason

in occasione della pubblicazione di Ted un tipo strano – Canicola edizioni, qualche domanda su libri e letture a Émilie Gleason | dicembre 2020

Quali sono le letture significative nella tua formazione? 
Da quando ho imparato a leggere e fino ad oggi, ho letto migliaia di volte Novecento di Alessandro Baricco. Non so se è parte della mia formazione (allenamento) ma questo romanzo mostra come catturare un lettore con una sola voce, con la facoltà dell’orale scritto e come sia facile tradurre le emozioni. Non leggevo molti fumetti quando studiavo illustrazione: questo è avvenuto successivamente, con il mio primo (ed unico) lavoro in una casa editrice francese. I miei maggiori riferimenti sono i fumetti di Alejandro Jodorowski, la disegnatrice Edika e un giovane autore francese, Antoine Machalot, che ha confermato il mio amore per i non-sense.

Biblioteche, archivi, librerie, web: dove cerchi parole e immagini, volumi e riviste, fumetti utili per le tue ricerche?
Prima c’era la cabina fotografica: ero il mio modello preferito per ogni posa, per questo motivo i miei personaggi mi assomigliano tanto. Quando ho dovuto imparare tutto sui fumetti, sono dovuto andare nella più grande biblioteca di Strasburgo a prendere in prestito ogni libro di fumetti: tutta la sezione A, poi la B etc etc. Ho letto anche molta roba brutta ma, accidenti (heck), in questo modo ho imparato. Adesso posso comprarmi i miei libri ed il mio fidanzato ha un negozio di libri di fumetti: lui conosce tutte le novità che possono interessarmi (sedurmi) ed ho scoperto quanto sia importante essere aggiornati sulle novità.

A proposito, la biblioteca è il luogo di lavoro di Ted: ci racconti qualche cosa a riguardo?
Sarete delusi ma questa è una biblioteca totalmente inventata. Il mio vero fratello non potrebbe lavorare da nessuna parte, è in una condizione di dipendenza. A differenza di Ted, il mio personaggio ha dovuto cominciare dall’inizio per la storia, in una buona situazione in modo che tutto possa cadere dalla forma. Per alcuni aspergers, le biblioteche possono fornire una buona stabilità.

Lettura come stimolo, approfondimento, studio, per documentarsi, per distrarsi…? Tu come la pratichi?
Io leggo solo nella metro o in vacanza, per lo più saggi e ‘Human Resources’, biografie. La lettura mi evita di lavorare durante le vacanze. Ho una passione per i libri che hanno ispirato film, amo leggere il testo con la versione ultra dettagliata di un film che mi è piaciuto.

Quali sono le letture che hanno contribuito al percorso creativo durante la realizzazione di Ted, un tipo strano ? Quali libri, riviste, fanzine, fumetti si accumulano sul tuo tavolo di lavoro?
A suo tempo (nel 2018) quando stavo disegnando Ted, ero ancora in un mood da scuola d’arte, acquistando fanzine fatte in casa dagli amici. Mi odierete ma per lo più guardo serie tv, film, documentari, cartoni animati mentre lavoro, quando mi fermo, quando mangio e prima di dormire. 

Tieni dei libri, fumetti, riviste in casa? Se si, ci racconti brevemente come è o non è organizzata la tua libreria?
Beh, al momento è una grande confusione. Ci sono libri dappertutto, nel soggiorno, in ufficio, nei bagni. I miei preferiti sono nella mia camera: tengo una lista dei libri prestati così so sempre dove sono, poi consiglio di leggere gran parte dei miei libri ai miei coinquilini. E’ come una minuscola biblioteca nella mia casa.

Hai dei consigli di lettura da suggerire? 
Quindici cani del canadese Andre Alexis: è fantastico, entrate direttamente nella testa di quindici cani con una coscienza umana. Fabulas panicas, i primi fumetti di Alejandro Jodorowski. Tutte le opere di Mona Chollet: lei è fantastica


Ted, un tipo strano di Émilie Gleason - vincitore del Prix Révélation al festival di Angoulême 2019 e del Prix BD Zoom di Ginevra - racconta la sindrome di Asperger con grande umanità e senza ipocrisie, trasportando lettori e lettrici nella vita di un ragazzo che vive le cose in modo tutto suo.

Émilie Gleason, nata nel 1992, è una illustratrice e fumettista belga-messicana che vive a Parigi.

Ted, un tipo strano è in uscita per la collana di Canicola I QUINDICI con storie di realtà sulla società contemporanea come è stato per i precedenti Negri Gialli e altre creature straordinarie di Yvan Alagbè e Lara di Ida Cordaro. Disponibile in libreria e in vendita anche online sul sito di 
Canicola edizioni  | www.canicola.net 

Puoi trovare fumetti/libri/letture segnalate da Émilie Gleason​ disponibili al prestito presso le biblioteche di Bologna, al prestito digitale su EmiLib/MedialibraryOnline e in vendita nelle librerie.