copertina di Leggere in digitale

Leggere in digitale

le risorse online delle bibloteche di Bologna.

Attraverso le biblioteche di Bologna è possibile, dal proprio dispositivo, leggere e ascoltare libri, musica, podcast, sfogliare riviste, consultare archivi e banche dati, scoprire, imparare, curiosare. Sono numerose infatti, le risorse digitali offerte: per leggere, ascoltare, sfogliare direttamente o per accedere a fonti che indirizzano a ciò che si cerca.

EmiLib MLOL MediaLibraryOnLine è la biblioteca digitale che offre un accesso diretto a quotidiani italiani e stranieri, ebook, audiolibri, musica, video, risorse open disponibili in rete, banche dati e altro ancora. Le risorse disponibili sono consultabili in streaming, cioè con connessione alla rete, oppure in download, a seconda delle tipologie dei materiali. Per accedervi è necessario essere iscritti a una biblioteca dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna o ad una delle biblioteche pubbliche dei Comuni del territorio della Città Metropolitana. Tutte le informazioni su bibliotechebologna.it

Bologna Online è una raccolta di risorse digitali dedicate a Bologna, con una particolare attenzione al periodo tra 1800 e 1900. Per sapere quando è stato realizzato il ‘crescentone’, o di chi è la mano nella prima radiografia fatta da Augusto Righi (e esposta nelle vetrine dellalibreria Zanichelli), si può curiosare nella Cronologia di Bologna una raccolta degli eventi cittadini dal 1796 a oggi. Ad ogni notizia sono abbinate foto, una scheda, link e rimandi bibliografici per approfondire. Si può ricercare per anno, argomento o testo libero: una volta iniziato, è difficile staccarsene.

Con la Mappa degli scrittori e delle scrittrici è possibile navigare tra i luoghi geolocalizzati frequentati da scrittori e scrittrici che hanno operato e vissuto a Bologna nell'800-900: un tour tra libri, citazioni, personaggi e romanzi. 

Bologna dei fumetti e Bologna nel cinema (in collaborazione con Cineteca di Bologna), raccolgono e raccontano il rapporto della città con autori e disegnatori e i film ambientati in città e in provincia.
E poi ancora i Sindaci, i Cartigli, l’Appennino rappresentato nei fumetti.

La Biblioteca Digitale dell’Archiginnasio raccoglie immagini digitalizzate ad accesso libero provenienti dalle raccolte della biblioteca: 1 milione di immagini da  libri, giornali, manoscritti, stampe, mappe, cartoline e molto altro. Disponibili anche documenti e immagini delle mostre che si sono svolte negli anni passati nella sezione Mostre in rete.

Infine la Biblioteca Digitale della Biblioteca Amilcar Cabral offre una selezione su specifiche tematiche, pubblicazioni liberamente accessibili in rete, siti web e riferimenti a testi disponibili in biblioteca.

contenuto inserito il 18 nov 2020 — ultimo aggiornamento il 3 dic 2020