Mandibula

presentazione online del libro di Mónica Ojeda 

Dove

online

La scrittrice ecuadoregna Mónica Ojeda, fresca di pubblicazione in Italia con Mandibula (Polidoro Editore) presenta il libro in dialogo con Edoardo Balletta, professore di letterature ispanoamericane, e il libraio Giorgio Santangelo. Traduzione a cura di Massimiliano Bonatto, traduttore del libro. In collaborazione con il Centro Amilcar Cabral di Bologna.
Online su Facebook della libreria.

IL LIBRO Fernanda si risveglia legata in una casa in mezzo alla foresta. A rapirla è stata Clara, la sua professoressa, donna dal passato tormentato e bullizzata da un gruppo di alunne dell’elitario istituto femminile dove insegna. A capeggiarle è Annelise, la migliore amica di Fernanda, la sua “gemella-d’inguine”.
Il sequestro è solo il culmine di un meccanismo perverso che ha radici più profonde: un edificio abbandonato, storie del terrore ispirate dalle letture di creepypasta, riti iniziatici e giochi sempre più violenti e crudeli, un culto segreto al Dio Bianco, entità spirituale che appare quando l’ingenuità dell’infanzia inizia a compromettersi.
Mandibula ci trasporta in un mondo retto dalla paura, che si declina nei legami familiari, nella sessualità, nella violenza e nelle trasformazioni della crescita. Attraverso una scrittura immaginifica e sconcertante, sulla scia di maestri del calibro di Lovecraft, Poe e King, Mónica Ojeda delinea i contorni di un universo dove i rapporti tra allieve, madri, figlie, sorelle e amiche del cuore, seguono dinamiche bestiali e il cui senso ultimo è racchiuso in una domanda: «Qual è l’unico animale che nasce da sua figlia e concepisce sua madre?».

Organizzatori
Info
Evento gratuito