copertina
Gruppo di lettura

Un libro in borsa

Contatti

Biblioteca Sala Borsa, piazza Nettuno, 3, Bologna

bibliotecasalaborsa@comune.bologna.it

sito web

Il GdL della biblioteca Salaborsa sceglie una volta l’anno il programma di lettura alternando nella scelta libri di narrativa contemporanea, classici e di autori esordienti.

Un libro in borsa si riunisce il secondo martedì del mese tutti i mesi dell'anno, escluso agosto, alle 17.30 nella sala conferenze al 2° piano di Biblioteca Salaborsa. 

Prossimo appuntamento

  • 14 giugno h. 17.30 in Sala conferenze di Salaborsa 
    per parlare di  Gita al faro di Virginia Woolf

    Incontri successivi

  • 12 luglio Michel Houellebecq, Serotonina, traduzione di Vincenzo Vega
  • 13 settembre Emmanuel Carrère, Vite che non sono la mia, traduzione di Maurizia Balmelli
  • 11 ottobre Fedor Dostoevskij, Il giocatore
  • 8 novembre Jonathan Franzen, Le correzioni, traduzione di Silvia Pareschi
  • 13 dicembre Charles Dickens, Il Circolo Pickwick
  • 10 gennaio 2023 Marcello Fois, L'invenzione degli italiani: dove ci porta Cuore
  • 14 febbraio 2023 Philip Roth, La macchia umana, traduzione di Vincenzo Mantovani

L'incontro avverrà in presenza in biblioteca e anche in collegamento Meet, per informazioni e prenotazioni scrivi una mail a bibliotecasalaborsa@comune.bologna.it

Sta leggendo
Sbucciando la cipolla

di Günter Grass

copertina di Sbucciando la cipolla
Dove trovo questo libro a Bologna?
Altri libri letti
  • Una questione privata di Beppe Fenoglio
  • Eleanor Oliphant sta benissimo di Gail Honeyman
  • Le intermittenze della morte di José Saramago
  • La boutique del mistero di Dino Buzzati
  • Le affinità elettive di Wolfgang Goethe
  • Il gigante sepolto di Kazuo Ishiguro
  • Opera al nero di Marguerite Yourcenar
  • La ragazza con la Leica di Helena Janeczek
  • La ragazza con la Leica di Helena Janeczek
  • Tempo di seconda mano. La vita in Russia dopo il crollo del comunismo di Svetlana Aleksievic
  • Se non ora quando? di Primo Levi
  • Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood
  • La boutique del mistero di Dino Buzzati
  • L'avversario di Emmanuel Carrere
  • Resto qui di Marco Balzano
  • La signora della porta accanto di Yewande Omotoso
  • Facciamo che ero morta di Jen Beagin
  • Una vita di Guy de Maupassant
  • Dawla di Gabriele Del Grande
  • L'uomo senza qualità di Robert Musil
  • Quando lei era buona di Philip Roth
  • La masseria delle allodole di Antonia Arslan
  • Le nostre anime di notte di Kent Haruf
  • Una solitudine troppo rumorosa di Bohumil Hrabal
  • Il treno dei bambini di Viola Ardone
  • Terapie alternative per famiglie disperate di Arnon Grunberg
  • Amy e Isabelle di Elisabeth Strout
  • Gimpel l'idiota di Isaac B. Singer
  • L'ibisco viola di Chimamanda Ngozi Adichie
  • L'arminuta
  • Underworld di Don de Lillo
  • Gita al faro di Virginia Woolf
Abstract

L'autobiografia di Günter Grass si apre nel 1939, con lo scoppio della guerra, nella quale risulta immediatamente coinvolta Danzica, la città natale dello scrittore e il centro nevralgico dell'opera che gli diede la fama, "Il tamburo di latta". E proprio con la stesura e la pubblicazione del grande romanzo negli anni Cinquanta, il libro si chiude. L'attenzione della stampa internazionale si è soprattutto concentrata sulle pagine in cui Grass confessa di essere stato nelle Waffen-SS: presentatosi volontario a quindici anni per servire nei sottomarini, viene, due anni dopo, arruolato in un battaglione delle SS appena costituito.