logo Patto per la lettura
copertina di L'obbedienza non è più una virtù. Le biblioteche rileggono Don Milani
15 maggio 2024, 18:00 @ Bologna, luoghi vari

L'obbedienza non è più una virtù. Le biblioteche rileggono Don Milani

Le biblioteche comunali di Bologna dedicano un momento di lettura collettiva e riflessione alla figura di Don Lorenzo Milani

Mercoledì 15 maggio, dalle ore 18, in contemporanea in dodici biblioteche, sarà letta la Lettera ai cappellani militari (1965). Il testo fu scritto da Don Milani a difesa degli ideali della non-violenza, in risposta a un comunicato stampa emanato dai cappellani militari della Toscana, in cui si accusavano di viltà i giovani italiani obiettori di coscienza.
In occasione di L'obbedienza non è più una virtù. Le biblioteche rileggono Don Milani, il pubblico bolognese è invitato a recarsi in una delle dodici biblioteche del Settore Biblioteche e Welfare Culturale del Comune di Bologna partecipanti al progetto (Archiginnasio - Sala dello Stabat Mater, Salaborsa - Sala Incontri, J. L. Borges, Borgo Panigale, Casa di Khaoula, Corticella - L. Fabbri, N. Ginzburg, Lame - C. Malservisi, O. Pezzoli, Scandellara - M. Bartolotti, L. Spina - Casa Gialla, O. Tassinari Clò) per ascoltare la lettura della lettera aperta, a cura delle attrici e degli attori della Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone.
Sono previsti i saluti iniziali della delegata alla cultura di Bologna e Città metropolitana Elena Di Gioia e dell’assessore alla Scuola Daniele Ara dalla Sala dello Stabat Mater della Biblioteca dell’Archiginnasio, e interventi di Federico Bellotti (obiettore di coscienza al servizio militare) ed Eraldo Affinati (scrittore e membro del Comitato Centenario Don Milani), in collegamento con tutte le biblioteche. Introduce e modera Donatella Allegro (attrice). Con il sostegno di Coop Alleanza 3.0.
In tutte le sedi, ingresso libero fino a esaurimento posti.

L’iniziativa si inserisce nella rassegna del Comune di Bologna Bologna con Don Milani, organizzata tra 2023 e 2024 per ricordare il centenario della nascita del sacerdote, scrittore ed educatore che, con le sue pubblicazioni e il suo impegno, tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento rivoluzionò il mondo dell’istruzione italiana. Si svolge inoltre in occasione della Giornata Internazionale dell'Obiezione di Coscienza al servizio militare, celebrata ogni anno il 15 maggio. 

Le biblioteche comunali - che negli scorsi mesi hanno organizzato diverse attività su Don Milani, tra cui la lettura delle opere e una visita a Barbiana da parte dei gruppi di lettura per adolescenti delle biblioteche Tassinari Clò e Borgo Panigale - propongono  inoltre una bibliografia tematica online con una selezione di testi e altri documenti per approfondire la conoscenza della figura del parroco di Barbiana e del suo impatto sulla cultura e la scuola italiana.

Questo evento si svolge nell’ambito del Maggio dei libri, la campagna del CEPELL - Centro per il libro e la lettura.