I consigli dei Gruppi di lettura

I GdL suggeriscono i loro libri preferiti per letture indimenticabili | giugno 2020

Alcuni Gruppi di Lettura hanno mandato i tre libri più significativi letti durante l’inverno/primavera, indicando in alcuni casi quello che ha riscosso più consensi o intorno al quale si è accesa maggiormente la discussione. 
Per sapere chi sono, cosa leggono, dove si trovano e quando i numerosi GdL di Bologna, potete consultare questa pagina.

Letture in BI.SCA consiglia: 
Pastorale americana, Philip Roth, Einaudi
La donna giusta, Sandor Marai, Adelphi
Resto qui, Marco Balzano, Einaudi
In particolar modo
Resto qui: epigrafe di distruzione e ingiustizia; Pastorale americana è una descrizione lucida e spietata della vita americana; La donna giusta racconta l'ineluttabilità del destino e l'incomunicabilità

Voltapagina consiglia: 
Le anime grigie, Philippe Claudel, Tea
La morte non sa leggere, Ruth Rendell, Mondadori
Il nano rapito, Lorena Lusetti, Damster
In particolar modo
Il nano rapito è la sesta indagine dell’investigatrice privata Stella Spada che la porta sul Lago di Suviana, chiamata dalla famiglia Doria ad investigare sugli annegamenti di tre congiunti nell’arco di un anno. Stella indaga anche su altri casi tutti bolognesi, come ad esempio il rapimento del nano Orfeo dall’Arena Orfeonica di via Broccaindosso. Molto apprezzate le ambientazioni bolognesi, della città e della collina, che fanno da scenario alle avventure di questa investigatrice stralunata e un po’ delinquente.

La Confraternita dei lettori consiglia: 
Il giusto peso, Kiese Laymon, Edizioni Black Coffee
L'ultima corvè, Darryl Ponicsan, Jimenez
Problems - stupefacenti complicazioni, Jade Sharma, Pdigin
In particolar modo
I libri che ci sono piaciuti di più sono stati quelli più inaspettati e dirompenti. Ciascuno ha caratteri di innovatività nella scrittura e nella narrazione, temi forti (la questione razziale, il conflitto tra dovere morale e doveri imposti dalla società, identità e tossicodipendenza) presentati in maniera diretta ed empatica. Voci fuori dal coro che riportano complessità, dolore e bellezza.

Gruppo di Lettura Primo Levi consiglia: 
Non tutti i bastardi sono di Vienna, Andrea Molesini, CE Sellerio
L’Arminuta, Donatella Di Pietroantonio, CE Einaudi
Il vento degli altri, Silvia Cuttin, CE Pendragon
In particolar modo
Il vento degli altri è un romanzo storico con un buon equilibrio fra le vicende dei personaggi e quelle della grande Storia. Protagonista del racconto è la città di Fiume, oggi Rijeka, ritratta dal 1920 al 1994, negli anni dei grandi sconvolgimenti in Europa che avvisto ripetutamente ridisegnati i confini dei suoi Stati. in questo arco di tempo Fiume andrà incontro a un susseguirsi di ben sei cambi di regime. Viene evocata con toni accattivanti la dissoluzione di un mondo, il repentino trapasso dalla pacifica convivenza a una realtà di odio e sospetto fra le diverse popolazioni della città cosmopolita Con il loro seguito di alterne persecuzioni,stragi, esodi e sradicamento. Originale il punto di vista scelto dall’autrice, che abbiamo avuto il piacere di ospitare in un incontro aperto al pubblico, di prendere come osservatorio sulla Storia la vita che si svolge in un vecchio signorile palazzo del centro città dove abitano sei famiglie di diversa nazionalità, tre italiane, una ebrea dell’Ucraina, una ungherese ed una croata. Le loro sorti sono emblematiche delle complesse vicende storiche che le hanno coinvolte e stravolte. La narrazione, fluida e coinvolgente, si mantiene sempre pacata pur nella drammaticità degli eventi evocati.

Insieme è meglio - Incontri a libro aperto - Associazione Nuova Acropoli consiglia:
Il piccolo libro dell'ikigai, Ken Mogi, Einaudi
Il vecchio che leggeva romanzi d'amore, Luis Sepulveda, Guanda
Usa ciò che sei, Fun Chang, Amrita
In particolar modo
Il piccolo libro dell'ikigai di Ken Mogi condensa il cuore del popolo giapponese, la loro cultura, le loro abitudini. È un bagno nella perfezione e nella tenacia. Parla della strada da percorre per trovare l'ikigai, che è la gioia del cuore, quella che rimane nonostante le avversità. E' trovare quella forza che ci spinge ad alzarci la mattina.

Il Borgo dei libri consiglia: 
Il Sistema Periodico, Primo Levi, Einaudi
La Vita Davanti a Sé, Romain Gary, Neri Pozza
La Corriera Stravagante, John Steinbeck, Mondadori
In particolar modo
Il Sistema Periodico. La generosità e sincerità con cui Levi descrive le relazioni che, dall'adolescenza fino all'età adulta, hanno segnato la sua vita, sono commoventi. Pochi cenni precisi svelano il carattere , l'umanità di figure memorabili: l'impavido Sandro, da cui è legato da un profondo sentimento di amicizia, l'assistente universitario timido e umile, la vivace collega Giulia, verso la quale Levi sente un amore profondo.Incontri formativi che rinsaldano in Levi il desiderio di libertà.

I sognalibro consiglia:
Patria, Fernando Aramburu, Guanda
Tre piani, Eshkol Nevo, Pozza
Quel che resta del giorno, Kazuo Ishiguro, Einaudi
In particolar modo
Patria di Aramburu: “L’autore descrive magistralmente la perdita dei sentimenti di lealtà e amicizia dei personaggi vittime di un’ideologia violenta e assolutista” ;“Aramburu mescola i tempi, corre avanti e indietro nel tempo, creando un intreccio coinvolgente ed emozionante”; “Un romanzo corale che emoziona profondamente”

GRULLE consiglia: 
Febbre, Jonathan Bazzi, Fandango Libri
Memorie di Adriano, Marguerite Yourcenar - Einaudi
Perchè essere felice quando puoi essere normale, Jeanette Winterson - Mondadori
In particolar modo
“Abbiamo scelto questi tre titoli perchè sono sicuramente quelli che da quando si incontra il nostro gruppo di lettura Grulle, da 2 anni regolarmente 1 volta al mese - anche su zoom in periodo di lockdown -, sono quelli che hanno avuto maggiore riscontro positivo fra i partecipanti del gruppo”