Editoria e Scuola

Le novità dedicate a libri e promozione della lettura dalla Regione Emilia Romagna 

Dal 1° gennaio 2021 le funzioni dell’Ibacn – Istituto beni artistici, culturali e naturali – sono confluite nel nuovo Servizio Patrimonio culturale all'interno dell'Assessorato cultura e paesaggio della Regione, con l’obiettivo di rafforzare il lavoro avviato e consolidato in tutti questi anni dall’Ibacn. E’ quanto previsto dalla L.R. 7/2020 e i cui servizi sono dettagliati nelle pagine dedicate

Recentemente il servizio Patrimonio Culturale ha varato due importanti misure, una a sostegno dell’editoria e una a favore delle scuole del territorio.

La nuova legge regionale a sostegno dell'editoria del libro è stata approvata il 12 ottobre 2021 in Assemblea legislativa, ed è stata realizzata con la partecipazione delle associazioni di settore.
Il provvedimento si propone di valorizzare le produzioni emiliano-romagnole in Italia e all'estero, promuovendo lo sviluppo di reti di imprese e l'integrazione con altri settori culturali.
I tratti salienti della legge sono
- sostegno alla partecipazione nei piccoli mercati e alle fiere nazionali ed internazionali
- la possibilità per gli autori emiliano-romagnoli di vedere i propri libri tradotti nelle vetrine all’estero
- maggiore innovazione, con l’introduzione dei supporti digitali
- alta formazione per qualificare le imprese, in particolare per quelle piccole e medie
- sostegno alla filiera editoriale con la promozione sia dello sviluppo di reti di aziende sia dell’integrazione con quelle di altri settori culturali.


ReadER è la nuova biblioteca digitale per le scuole dell’Emilia-Romagna finanziata dalla Regione Emilia-Romagna che estende al mondo della scuola i servizi digitali del sistema bibliotecario regionale.
​Studenti, studentesse, insegnanti e operatori scolastici possono accedere gratuitamente a migliaia di ebook, libri digitali, quotidiani e riviste, audio, video e immagini. 
Un'occasione per promuovere una scuola più equa e aumentare le occasioni di lettura, ma anche un passo in avanti verso una maggiore integrazione con le biblioteche pubbliche.
Dal 7 ottobre 2021 gli istituti scolastici possono aderire all’iniziativa utilizzando la procedura predisposta dall’Ufficio Scolastico Regionale e dal 15 novembre il servizio sarà attivo per le scuole che ne avranno fatto richiesta.

Il progetto ReadER è promosso dalla Regione Emilia-Romagna e attuato dal Servizio Patrimonio culturale, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. I servizi sono affidati alla ditta Horizon Unlimited, proprietaria della piattaforma di biblioteca digitale MLOL (MediaLibraryOnLine).
Maggiori informazioni sulla pagina dedicata.