B-Switch: dallo streetwear alla donazione di libri

dal progetto Freewear un’iniziativa di crowdfunding porterà libri alla biblioteca Casa di Khaoula

Freewear Academy è un progetto che fa parte delle Scuole di Quartiere del Comune di Bologna, finanziato all’interno del PON Metro 14-20.
Si tratta di un percorso di formazione innovativo in fashion design e comunicazione, con un focus specifico sulle culture e sottoculture urbane.

Nel corso del 2020, i 35 studenti e studentesse selezionate hanno creato B-Switch, la loro prima collezione di streetwear, dove B sta per Bolognina, con tutto il portato simbolico che rappresenta, e switch rappresenta il cambiamento rapido, il passare da una modalità all’altra. 

Alla Bolognina si sono ispirati i e le giovani designer, pensando a una linea adatta a tutt*, che ‘switchasse’ armonicamente da un corpo all’altro, mettendo ognun* a proprio agio. 
Nonostante le interruzioni dovute al Covid, la collezione è stata realizzata e a ottobre si è tenuta la sfilata, per allestire la quale è stata avviata una campagna di crowfunding. 

L’’invito ad aderire è stato campagna è stato raccolto andando oltre le aspettative, e il traguardo di raccogliere fondi anche per una donazione alla biblioteca Casa di Khaoula, una delle tre biblioteche del quartiere Navile e la più prossima alla zona della Bolognina, è stato raggiunto.

Attraverso la campagna social è possibile suggerire titoli di libri di moda e streetwear, culture urbane e romanzi; i libri verranno acquistati in due due librerie indipendenti della città: @modoinfoshop e @libreriatrame​ e donati alla biblioteca.


Tutti i dettagli sulla campagna e su come acquistare i capi. 
Altri approfondimenti su Vogue Italia e su Frizzifrizzi


 

Post 1 - Moda e Streetwear.png
Post 2 - Romanzi.png