#LETTUREsulTavolo | Bekhabaatar Enkhtur

un format settimanale per raccontare libri e letture al Nuovo Forno del Pane 
16 dicembre 2020 | sei domande a Bekhabaatar Enkhtur

Che ruolo hanno libri e lettura per te, qual è il tuo rapporto con la parola scritta e con l’oggetto libro/pubblicazione?
Non leggo molti libri, ma quando trovo un libro interessante non riesco a staccarmi. Di solito scelgo libri surrealistici o malinconici, che mi permettano di fare un viaggio in universi paralleli oppure di amplificare la mia immaginazione fino a perdermi… A volte preferisco non finire un libro, così trattengo il suo sapore nei miei pensieri.

Quali sono i testi significativi nella tua formazione artistica?
Il suono di una mano, una storia zen: ogni volta creo una versione nella mia memoria, alla fine ho già dimenticato quella originale. 

Biblioteche, archivi, librerie: dove cerchi parole e immagini, volumi e riviste utili per le tue ricerche? 
Di solito cerco su internet per le cose in generale.

Lettura come stimolo, approfondimento, per documentarsi, per distrarsi…? Tu come la pratichi?
Per me la lettura è più per distrarsi e per trovare un ritmo.

Quali sono le letture che contribuiscono al tuo percorso creativo durante questa residenza? Quali libri, riviste, fanzine si accumulano sul tuo tavolo di lavoro?
Adesso sto leggendo Le città invisibili di Italo Calvino, ma perdo molto tempo per tradurre le parole.

Hai dei consigli di lettura da suggerire?
La leggenda dello sciamano di Gun G. Ayurzana. Molti me lo hanno consigliato. Ho visto che lo hanno appena pubblicato anche in italiano.


Bekhbaatar Enkhtur (Ulaanbaatar, Mongolia, 1994). La sua ricerca artistica ruota attorno a concetto intrinseco in tutte le cose: il cambiamento. Con il passare del tempo, ogni oggetto e ogni essere perde il suo significato originale per assumere un nuovo significato, una nuova funzione. L’energia non si esaurisce mai, ma cambia solo forma nel tempo, creando a sua volta un’energia diversa. Sebbene il significato del suo essere possa cambiare, l’essenza di un oggetto o di un corpo rimane la stessa.

Puoi trovare libri/letture segnalate da Bekhabaatar Enkhtur disponibili al prestito presso le biblioteche di Bologna, al prestito digitale su Emilib/MedialibraryOnline e in vendita nelle librerie.

#LETTUREsulTavolo è un percorso di promozione circolare/integrata a cura del Patto per la lettura di Bologna e MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna insieme ad artiste e artisti del Nuovo Forno del Pane.

Bekhbaatar Enkhtur_4.JPG
Bekhbaatar Enkhtur_17 (1).JPG